G8, due manifestanti condannati irreperibili

autore:
dal corriere

Francesco Puglisi e Vincenzo Vecchi sono irreperibili. I due condannati in via definitiva dalla Cassazione per le manifestazioni del G8 di Genova, non si trovano. I due devono scontare rispettivamente Francesco Puglisi e Vincenzo Vecchi.

L’ORDINE DI CARCERAZIONE – Sabato la Procura generale di Genova ha emesso gli ordini di carcerazione per cinque dei dieci «no global» imputati per le devastazioni del G8. L’ordine è stato eseguito sempre nella giornata di sabato per Alberto Funaro, condannato a 10 anni e Marina Cugnaschi (12 anni e 3 mesi). Per Ines Morasca, condannata a 6 anni e 6 mesi, è stata sospesa la carcerazione in quanto ha una figlia piccola. Gli altri cinque imputati del processo in Cassazione restano invece in libertà, in attesa di affrontare un nuovo giudizio d’appello, ma solo per la «riponderazione» dell’attenuante di «aver agito in suggestione della folla in tumulto». Vecchi e Puglisi sono dunque quelli che hanno avuto la pena più alta. Per loro, come per Cugnaschi, vi sarà tuttavia uno sconto compreso tra i 9 e i 12 mesi per l’annullamento della condanna di detenzione di molotov. L’avvocato di Francesco Puglisi, Laura Tartarini, ha spiegato: «Non ho alcuna dichiarazione da rilasciare».

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

css.php